Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

15/09/2015 Palermo

Regione

Ventidue anni fa veniva ucciso padre Pino Puglisi

Ventidue anni fa veniva ucciso padre Pino Puglisi Stampa

Era il 15 settembre 1993, il giorno del suo compleanno

Don Pino Puglisi, il parroco buono di Brancaccio fu ucciso il 15 settembre del 1993, nel giorno del suo 56° compleanno. Era tornato a Palermo nel 1990, dopo aver trascorso 10 anni a Godrano, piccolo centro in provincia ed era tornato proprio nel suo quartiere di origine.

Quella sera, i killer di cosa nostra, lo aspettarono davanti il portone di casa, in piazzale Anita Garibaldi. Spararono un solo colpo alla testa. "Me l'aspettavo", disse pochi istanti prima che gli sparassero, racconterà anni dopo Salvatore Grigoli, colui che materialmente sparò il colpo di pistola che uccise il parroco e che venne arrestato a Palermo nel giugno del 1997.

Le indagini, hanno fatto luce sia sui mandanti che sugli esecutori dell'omicidio di padre Puglisi. Ad ordinare la sua morte, i capimafia di Brancaccio, Filippo e Giuseppe Graviano, arrestati a Milano nel gennaio del 1994. Giuseppe, venne condannato all'ergastolo nel 1999, il fratello Filippo prima venne assolto in primo grado per poi essere condannato anche lui all'ergastolo in appello nel 2001. Dopo l'arresto, Grigoli cominciò a collaborare con la giustizia confessando 46 omicidi tra cui quello del parroco. Del commando fecero parte anche Gaspare Spatuzza, Nino Mangano, Cosimo Lo Nigro e Luigi Giacalone, condannati all'ergastolo dalla Corte d'Assise di Palermo.

Tante le manifestazioni in ricordo del parroco, la più importante sicuramente la consegna di una medaglia d'oro al valore civile alla memoria del Beato Pino Puglisi. La cerimonia è in programma il 24 settembre prossimo al Quirinale, dove il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella consegnerà la medaglia ai fratelli del parroco, Gaetano e Francesco.

Pochi giorni fa invece, il 10 settembre, l'inaugurazione a Brancaccio, della "Casa Santa Rosa Venerini", in un immobile sequestrato alla mafia. Il centro Padre Nostro in collaborazione con il Comune di Palermo, ha deciso di farne un centro per adolescenti e anziani. Grazie anche ad un gruppo di suore "maestre pie di Venerini di Santa Rosa" che saranno ospitate nel centro, saranno avviate delle iniziative solidali con la Parrocchia di San Gaetano di Brancaccio.

Anche Pioppo, come abbiamo scritto pochi giorni fa, ricorderà il sacerdote con l'inaugurazione di un murale (leggi qui). Sul sito www.padrepuglisi.it, il calendario completo delle manifestazioni.

Vincenzo Ganci

© Riproduzione riservata

Tags: palermo - anniversario - morte - omicidio - padre - pino puglisi - cerimonia - brancaccio - mafia - medaglia - presidente repubblica - sergio mattarella -

Notizie correlate:
- 15/09/2015  Palermo, operazione "Horus 2": i carabinieri chiudono il market della droga
- 14/09/2015  Palermo, blitz dei carabinieri alla Zisa: 23 arresti per spaccio di droga
- 12/09/2015  Palermo, tenta una rapina all'Ovs di corso Calatafimi, ma viene bloccata dal direttore
- 12/09/2015  Palermo, sequestro da 2,1 milioni all'imprenditore Eustachio Fontana
- 11/09/2015  Palermo, 23 mila nomi esposti a Palazzo delle Aquile

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web