Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

20/01/2014 Termini Imerese

Regione

Termini, radio senza concessione Siae, maxi-multa al titolare

Termini, radio senza concessione Siae, maxi-multa al titolare Stampa

Dovrà pagare da un minimo di 103 ad un massimo di 1.302 euro per ognuno dei 9.175 file musicali sequestrati

I Finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Termini Imerese, in provincia di Palermo, unitamente ad Ispettori della Siae del capoluogo siciliano, hanno effettuato un controllo presso la sede di una radio sita nel circondario termitano al fine di verificare il rispetto degli obblighi imposti dalla normativa che disciplina il sistema radiotelevisivo pubblico e privato e le disposizioni sulla protezione del diritto d’autore.

Alla richiesta di esibire tutte le autorizzazioni previste dalla legge, il titolare è stato in grado di consegnare solo il decreto di concessione all’esercizio della radio diffusione a carattere commerciale in ambito locale rilasciato dal Ministero delle telecomunicazioni, ma non anche la prescritta licenza Siae in corso di validità per la diffusione di opere musicali rientranti nel repertorio gestito dalla stessa società.

Dagli ulteriori accertamenti eseguiti è altresì emerso che la radio non ha provveduto al pagamento dei diritti Siae e di quelli connessi all’esercizio dei diritti d’autore nel corso delle trasmissioni radio, con conseguente responsabilità del titolare, per diffusione abusiva di opere tutelate dal diritto d’autore,  denunciato all’ Autorità Giudiziaria.

I militari della Guardia di Finanza hanno quindi posto sotto sequestro 3 computer contenenti 9.175 file musicali, relativi ad una play list in uso all’emittente radiofonica, illecitamente riprodotti e utilizzati per le trasmissioni.

Verranno contestate anche le sanzioni pecuniarie amministrative previste dalla legge sulla tutela del diritto d’autore, che vanno da un minimo di 103 ad un massimo di 1.302 euro per ogni file musicale illecitamente duplicato o riprodotto.                                                                                                                                                                         

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: sequestro radio - file musicali - guardia di finanza - termini imerese - manca - concessione - siae - multa - titolare

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web