Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

27/08/2013 Palermo

Sport

Targa florio, Vaccarella presidente del comitato organizzatore

Targa florio, Vaccarella presidente del comitato organizzatore Stampa

Il ´´Preside volante´´ non ricopriva incarichi da più di 20 anni. Ha il difficle compito di portare avanti la gara fino al 2016, anno del suo centenario

Nino Vaccarella 80 anni lo scorso 4 marzo, è stato nominato "Presidente del Comitato Organizzatore" della "79^ Targa Florio - Rally", inserita per il rotto della cuffia e dopo varie vicissitudini legate all'annullamento della "Tabella H", voluta dal duo Crocetta - Ardizzione, nel calendario del "Campionato Italiano Rally" per il prossimo 29 settembre. Vaccarella non ricopriva incarichi da più di 20anni, infatti, appeso il casco al chiodo, era entrato nel "Comitato Organizzatore" della vera "Targa Florio", quella di velocità, assumendo l'incarico di "Presidente della Commissione Sportiva" e "Vice Presidente dell'ACI - Palermo". Il mitico Nino, per gli amici più stretti "Ninni" Vaccarella, ha tutta l'intenzione di accompagnare la "Targa Florio", almeno sino al 2016, anno in cui la intramontabile gara siciliana taglierà il traguardo delle "100 edizioni", riproponendosi, come augura l'ACI-Palermo e gli sportivi di tutto il mondo, una "Edizione Speciale" di velocità pura, sul "piccolo delle Madonia", percorso storico di ben 72km.

Il suo palmares è ricco di prestigiose vittorie, dalla "12 ore di Sebring", alla "24 ore di Le Mans", alla "1000 km del Nurburgring" ad una infinità di cronoscalate di validità Nazionale ed Europea, sino a giungere alle tre edizioni della "Targa Florio" vinte ed addirittura a diverse apparizioni in F.1. Ha guidato auto bellissime, velocissime e spesso poco sicure ed oltretutto facili a prender fuoco: dalla Maserati alla Ferrari, dalla Porsche alla Ford, alla Matra - Simca sino all'Alfa Romeo. Il "Preside Volante", come amavano chiamarlo gli allievi del suo "Oriani", istituto privato ereditato dal padre, ha vinto il "Campionato Italiano Piloti" del 1971 e nello stesso anno è stato insignito quale "Cavaliere della Repubblica Italiana". Vaccarella è uno dei "sopravvissuti" alla strage di talenti che tra gli anni '60 '80, vide tragicamente e atrocemente perire, piloti del calibro di Ignazio Giunti, Rolf Stommelen. Pedro Rodriguez, Jo Siffert, Lorenzo Bandini, Jo Bonnier e Francois Cevert, solo per ricordarne alcuni. 

Rosario Lo Cicero

© Riproduzione riservata

Tags: auto - corsa - gara - targa florio - 97 - nino vaccarella - presidente - comitato organizzatore

Notizie correlate:
- 04/08/2013 Targa Florio addio, si era fermata solo per le Guerre Mondiali
- 06/06/2013 Slalom (con le ruote), che passione!
- 13/05/2013 Slalom di Custonaci, buona prova per la monrealese Armanno Corse

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web