Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

23/05/2015 Monreale

Cronaca

Situazione Ato, l’assessore Contrafatto “spara” sui comuni: “Questo disastro è colpa loro”

Situazione Ato, l’assessore Contrafatto “spara” sui comuni: “Questo disastro è colpa loro” Stampa

Intervista rilasciata al quotidiano La Sicilia

In una lunga intervista rilasciata al quotidiano La Sicilia, l’assessore Vania Contrafatto parla a 360 gradi della situazione dei rifiuti in Sicilia e punta il dito contro i comuni inadempienti che hanno portato a questo disastro. Il 30 giugno è ormai vicino. Quel giorno scadrà la proroga dell’operatività degli Ato in liquidazione, ma poi cosa succederà?

“Il governo sta valutando alcune ipotesi – dice l’assessore a La Sicilia -, tra le quali anche quella di un disegno di legge ad hoc. Ci confronteremo con le forze politiche presenti all’Ars per trovare insieme una soluzione, che è necessaria per non far saltare il sistema di raccolta. Stiamo cercando di dimostrare al governo nazionale di avere le carte in regola; se poi Roma riterrà di dover procedere al commissariamento per accelerare le procedure di realizzazione degli impianti siamo comunque disposti a collaborare sin da subito”.

La questione spinosa, per ora, è il transito degli operai dall’Ato alle Srr.

“Le Srr, per legge, sono tenute a presentare alla Regione appositi piani per i lavoratori. Non tutte però lo hanno fatto. Purtroppo alcuni sindaci stanno rallentando questo processo o perché sanno che questi lavoratori sono troppi rispetto a quanti ne servirebbero o perché tasse alle stelle pur di mantenere qualche carrozzone. Ci sono Ato con un numero di dipendenti inferiore del 50% rispetto ad altri, con un livello di efficienza del servizio superiore”.

Per la Contrafatto, nessun decreto blocca-Aro, perché la legge non lo consente e chiede ai sindacati “di evitare di esasperare ancora di più gli animi”.

Poi l’assessore punta il dito contro i sindaci: “Gli enti locali, ovvero i Comuni, sono responsabili in prima istanza della raccolta dei rifiuti e quindi anche da parte loro serve un’assunzione di responsabilità con l’adozione di scelte assennate. Purtroppo i Comuni, da un po’ di anni a questa parte, hanno pensato di scaricare tutti i propri problemi sulla Regione, dai rifiuti all’acqua. Così non si può andare avanti”.

E sulla differenziata: “I cittadini ci chiedono scelte forti e ormai non più procrastinabili che prevedono anche penalità per chi non fa la raccolta differenziata. I Comuni hanno evidenti responsabilità nella mancanza di decoro delle strade, ma anche i cittadini non sono esenti da colpe. Serve un’opera di sensibilizzazione e quando ciò non basta serve la repressione”.

Chiusura sugli impianti di smaltimento. Al momento risultano attive solo nove discariche, insufficienti ad accogliere i rifiuti del’intera regione: “Ma siamo già al lavoro lavoro per attivare nelle prossime settimane il Tmb di Bellolampo e altri sei impianti di compostaggio a Joppolo Giancaxio, Bisacquino, Gela, Marsala, Ragusa e Vittoria. In ogni caso, abbiamo già avviato le procedure per la realizzazione, in alcuni casi già molto avanzata, di tre siti di trattamento a Messina, Gela ed Enna e ulteriori sette impianti di compostaggio a Calatafimi, Augusta, Capo d’Orlando, Casteltermini, Noto, Paternò e San Cataldo”.

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: monreale - ato - rifiuti - assessore - contrafatto - intervista - dipendenti - sicilia - sindaci -

Notizie correlate:
- 23/05/2015  Monreale, servizio raccolta rifiuti ancora la Tech: altri 135 mila euro
- 23/05/2015  Monreale, la piramide in piazza è un disastro, bambino salvato dai vigili
- 23/05/2015  Monreale, maxi schermo in piazza per la finale di Champions
- 23/05/2015  Monreale, studenti in piazza per la Giornata dell'Arte
- 22/05/2015  Monreale non vuole i finanziamenti per l’illuminazione pubblica. In consiglio si vota “no”

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web