Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

30/08/2013 Palermo

Sport

Palermo-Verona, scontri tra tifosi, Daspo di 5 anni ad un tifoso rosanero

Palermo-Verona, scontri tra tifosi, Daspo di 5 anni ad un tifoso rosanero Stampa

L´episodio della fitta sassaiola al pullman degli scaligeri. Durante Palermo-Cremonese, invece, individuati tre tifosi che hanno rotto un tornello

L’avvio della nuova stagione calcistica, nel capoluogo siciliano, oltre che sul campo, è stata segnata anche dall’emissione dei primi provvedimenti DASPO, divieto di accedere alle manifestazioni sportive, emessi dal Questore di Palermo a seguito di disordini ed incidenti verificatisi in occasione dei primi due incontri stagionali svoltisi allo stadio “Renzo Barbera”.

In entrambi i casi, l’attività investigativa della “Squadra Tifoseria” della Digos di Palermo, oltre che l’attenta analisi di documentazione video elaborata dal Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, ha consentito di individuare alcuni dei responsabili di due distinti episodi di violenza.

Lo scorso 11 agosto, durante la fase di accesso allo stadio “Renzo Barbera” dove si sarebbe disputato l’incontro di Coppa Italia tra Palermo e Cremonese, alcuni tifosi rosanero, impazienti di attendere l’imminente apertura di un tornello che consentisse loro l’accesso alla Curva Nord, abbattevano a calci e spallate il cancello dello stesso tornello, consentendo l’accesso nella struttura sportiva ad un centinaio di tifosi, molti dei quali sprovvisti di biglietto. Le immagini della Polizia Scientifica hanno consentito di individuare tre dei facinorosi che, tra il primo ed il secondo tempo, erano stati localizzati in Curva Nord e condotti presso gli uffici della Digos. I tre sono stati denunciati per danneggiamento di impianti sportivi e nei confronti di ognuno di loro è stato disposto un divieto di accesso a manifestazioni sportive della durata di due anni.

Un episodio più violento ha invece caratterizzato le fasi precedenti dell’incontro di Coppa Italia tra Palermo e Verona svoltosi allo stadio “Renzo Barbera” lo scorso 17 agosto. Una fitta sassaiola inscenata da una quarantina di tifosi rosanero nei confronti di un pullman a bordo del quale erano presenti tifosi scaligeri, all’altezza di piazza Giovanni Paolo II, ha fatto da prologo ad un violento contatto tra tifosi, sedato dal tempestivo intervento degli agenti. A conclusione degli scontri, oltre che un pullman danneggiato, si sono contati quattro feriti lievi. Anche in questo caso la Digos è riuscita ad identificare un giovane tifoso palermitano, “attivamente” impegnato nell’aggressione e che, durante gli scontri, ha riportato a sua volta, una ferita. Il tifoso, dopo un primo maldestro tentativo di depistare i poliziotti, ha loro ammesso di far parte di una frangia del tifo organizzato rosanero e di esser giunto lo stesso pomeriggio degli incidenti nel capoluogo da Sant’Agata di Militello dove vive e di aver partecipato “coscientemente” agli scontri. Il giovane, dovrà rispondere dei violenti tafferugli verificatisi, nel corso dei quali è stato compiuto il reato di danneggiamento del pullman dei tifosi ospiti, e di alcuni cassonetti Amia divelti dalle proprie sedi e lanciati all’indirizzo dei tifosi veronesi, nonché il reato di violenza privata, per aver costretto, usando violenza, l’autista del pullman a fermare il mezzo, cagionando al medesimo e altre persone lesioni personali aggravate. Il tifoso non è nuovo ad episodi di violenza ed anzi nei suoi confronti, a seguito di un episodio di intemperanza avvenuto sugli spalti dello stadio “Granillo” di Reggio Calabria durante un Reggina Palermo del 2009, era stato emesso un Daspo della durata di due anni, cessato nel maggio del 2011. Nei suoi confronti, con riferimento alle violenze di Palermo-Verona,è stato quindi emesso un DASPO di 5 anni oltre che la misura dell’obbligo di firma presso un posto di Polizia, misura quest’ultima già convalidata dall’Autorità Giudiziaria.  

Indagini sono in corso per addivenire alla identificazione degli altri tifosi palermitani responsabili della proditoria aggressione.

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: palermo - calcio - scontri - tifosi - pullman - verona - sassaiola - daspo - tifoso - tornello - cancello

Notizie correlate:
- 30/08/2013 Polizia, ancora controlli nel centro storico
- 29/08/2013 Controlli a nove locali palermitani: diecimila euro di multe
- 29/08/2013 Rifugio del cane, altri 30 cani abbandonati: ”Ma noi non ce la facciamo più”
- 29/08/2013 Nel ricordo di Libero Grassi. Il programma delle manifestazioni
- 28/08/2013 Baida, costruzioni irregolari, sequestro dei vigili

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web