Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

09/10/2014 Palermo

Palermo

Palermo, tenta di violentare una donna incinta, arrestato cittadino siriano

Palermo, tenta di violentare una donna incinta, arrestato cittadino siriano Stampa

Poco prima aveva rubato un cellulare ad un connazionale

La Polizia di Stato ha tratto in arresto ed assicurato alla giustizia un cittadino extracomunitario, responsabile di due violente aggressioni, avvenute nel giro di poche decine di minuti, nel cuore di Ballarò.

Di diversa natura e rara efferatezza gli assalti portati, in entrambi i casi a cittadini extracomunitari.

Samir Rahali, 25enne nato in Siria, intorno alle 2, in via delle Pergole, ha aggredito a scopo sessuale una donna tunisina, in stato di gravidanza. Il malvivente l’ha avvicinata e, non avendo scrupolo neanche della circostanza che la vittima avesse al seguito il figlio di 10 mesi, le ha puntato un coltello alla gola, richiedendo a gran voce un rapporto sessuale. Le urla della donna hanno richiamato il marito che è giunto, mettendo in fuga il malvivente. La coppia di coniugi si è spostata nel vicino corso Tukory e qui ha incrociato una pattuglia della Polizia di Stato cui ha raccontato quanto accaduto, corredandolo di una compiuta descrizione dell’uomo. È così scattata una caccia all’uomo tra i vicoli di Ballarò. Rahali è stato intercettato nei pressi di Porta Sant’Agata, ma, a conclusione di una violenta colluttazione con un poliziotto che, per altro, ha riportato ecchimosi guaribili in tre giorni, è riuscito a fuggire.

Durante la fuga l’uomo ha perso un cellulare che i poliziotti avrebbero scoperto essere stato rapinato, sempre a Ballarò, qualche minuto primo dell’aggressione sessuale, ad un connazionale.

Rahali ha fatto la sua ricomparsa in via Piave, nei pressi della sua abitazione che già da parecchi minuti era circondata dai poliziotti.

Anche qui ha tentato di sottrarsi alla cattura, aprendo il portone del suo stabile ma, poco prima che raggiungesse il suo appartamento, è stato bloccato ed ammanettato.

In casa l’uomo custodiva alcuni ritagli di giornale riportanti la notizia del suo arresto per alcune pregeresse rapine commesse sempre nei confronti di suoi connazionali e, per le quali, era già stato tratto in arresto dalla Polizia di Stato.

Ritrovati anche alcuni portafogli da donna che potrebbero essere il frutto di altri reati.

Il telefonino rapinato ad un connazionale è invece già stato restituito al legittimo proprietario.

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: polizia - palermo - tenta - violentare - violenza - sessuale - donna - incinta - ballarò - arrestato - Samir Rahali - cittadino - siriano

Notizie correlate:
- 09/10/2014  Palermo, scoperto e chiuso dalla Polizia un centro di scommesse clandestine
- 04/10/2014  Palermo, lingotti d'oro e d'argento stipati nel bagaglialio, denunicati padre e figlio
- 02/10/2014  Palermo, controlli "a tappeto" alla Cala e Ballarò, multe e sequestri
- 29/09/2014  Palermo, controlli in via dell'Orologio, multe a pub e ristoranti
- 27/09/2014  Palermo, atti osceni e violenza sessuale durante la Processione, arrestato un settantenne

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web