Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

09/05/2015 Palermo

Palermo

Palermo, sesso con il cliente mentre la "collega" ruba il bancomat: denunciata una prostituta

Palermo, sesso con il cliente mentre la "collega" ruba il bancomat: denunciata una prostituta Stampa

La 42enne palermitana dovrà rispondere di una lunga sfilza di reati

E' stata denunciata dalla polizia, una cittadina palermitana di 42 anni, ritenuta responsabile di una lunga sfilza di reati che vanno dal furto aggravato alla ricettazione, passando per l’indebito utilizzo di carta di credito, introduzione di banconote false, furto aggravato di energia elettrica e, soprattutto, favoreggiamento della prostituzione.

A scoprire il raggiro della donna, abitualmente dedita al meretricio, nei confronti di un “cliente”, i poliziotti della sezione “Investigativa” del Commissariato Porta Nuova. Il sospetto è che l’inganno non sia il primo e che la donna, più volte, abbia approfittato dello stato di soggezione di altri clienti per perpetrare analoghi reati. Secondo quanto accertato dagli agenti, la donna, tramite la chat di un social network, avrebbe conosciuto un uomo e, con lui avrebbe pattuito un incontro sessuale da consumare nel suo appartamento. Quando l’uomo si sarebbe presentato nell’abitazione, gli sarebbe stato proposto un incontro con un’altra donna lì presente, suggerimento che l’uomo non avrebbe faticato ad accettare. A rapporto consumato e ricompensato con cifra esigua e contestata dalla prostituta, l’uomo avrebbe abbandonato l’appartamento.

Solo dopo alcuni minuti, recatosi in un istituto di credito per effettuare un prelievo, l’uomo si sarebbe accorto di esser stato privato del bancomat e di avere nel portafogli una banconota da 50 euro palesemente contraffatta. Le rimostranze dell’uomo sarebbero state sdegnosamente respinte dalle due donne, nel frattempo raggiunte in casa, tanto da convincere la vittima a rivolgersi alla polizia.

I poliziotti hanno raggiunto il domicilio segnalato ed hanno riscontrato il contenuto del racconto del denunciante, versione integralmente confermata dalle due prostitute. Una delle due, che non aveva consumato il rapporto sessuale con la vittima, si è assunta la responsabilità del furto della carta bancomat ed ha aggravato la sua posizione raccontando agli agenti di avere cercato di effettuare un prelievo con quella carta, senza successo; ha, inoltre, ammesso, di avere sottratto il cellulare ad un altro cliente, in occasione di un precedente rapporto a pagamento, riconsegnandolo agli agenti.

L’appartamento della donna, è risultato alimentato di energia elettrica, tramite un allaccio abusivo alla rete Enel.

"Indagini sono in corso - dicono gli agenti - per verificare la commissione di altri analoghi episodi e se, quindi, la fiorente attività di prostituzione delle due donne fosse strumentale a sistematici furti e raggiri nei confronti di clienti, quasi sempre adescati sui social network".

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: palermo - polizia - truffa - furto - bancomat - cliente - prostituta - denuncia -

Notizie correlate:
- 09/05/2015  Palermo, il covo del Padrino diventa caserma dei Carabinieri
- 09/05/2015  Palermo, guerra alla sosta selvaggia. Da lunedì multe anche dagli ausiliari
- 09/05/2015  Palermo, giro di gare e scommesse clandestine: venti le persone denunciate
- 08/05/2015  Palermo, entro sei mesi videosorveglianza in 158 scuole
- 08/05/2015  Palermo, rapina violenta alla Zisa: la polizia arresta due persone

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web