Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

15/03/2014 Palermo

Sport

Palermo, la Polizia scopre e chiude un centro clandestino di scommesse

Palermo, la Polizia scopre e chiude un centro clandestino di scommesse Stampa

In un'altra operazione arrestato uno spacciatore

Sono trascorsi solo pochi giorni dall’arresto di un giovane pregiudicato palermitano, sorpreso sabato scorso, nel quartiere Oreto, dagli agenti della Polizia di Stato, appartenenti alla sezione “Investigativa” del Commissariato Oreto-stazione con mezzo chilo di hashish.

Samuele Davì, 26enne, passeggero di uno scooter guidato da un complice che, all’altezza di piazzale delle Cliniche, aveva avuto la “sfortuna” di imbattersi in una pattuglia di polizia in “abiti civili”. I poliziotti avevano intimato  l’“Alt” per un controllo agli occupanti dello scooter, che, non aderendo all’indicazione degli agenti,  si erano lanciati in una veloce fuga. Il conducente del ciclomotore, imboccando alcune stradine limitrofe, grazie all’intenso flusso veicolare tipico del sabato pomeriggio, che ostacolava la marcia dei poliziotti, era riuscito a far perdere le proprie tracce. Davì, invece, nella falsa convinzione di farla franca, aveva abbandonato il mezzo, fuggendo a piedi, ma, raggiunto dai poliziotti, era stato bloccato ed ammanettato. Gli agenti avevano sequestrato il “prezioso” carico di stupefacente custodito all’interno della tasca del suo giubbotto in un sacchetto. Ieri pomeriggio, i poliziotti del Commissariato Oreto-stazione, hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del complice, un  22enne palermitano.

Gli agenti, impegnati in minuziose indagini, hanno stretto il cerchio intorno al giovane che, sentitosi ormai braccato, ha deciso di costituirsi presso gli uffici di polizia. L’uomo, ritenuto responsabile del reato di detenzione di sostanza  stupefacente ai fini di spaccio, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. I poliziotti sono riusciti così ad assicurare alla giustizia un altro malvivente. L’ attività di controllo del territorio del centro storico, rivolta al contrasto della microcriminalità è incessante.

Numerosi i controlli ai luoghi frequentati dai cittadini palermitani durante il tempo libero, in quelli di  ritrovo giovanile, senza trascurare le attività che, sotto una parvenza di legalità, potrebbero esser luogo d’incontro di pregiudicati.

Nell’ambito di questi ultimi controlli, rivolti all’individuazione di attività sospette, gli agenti del Commissariato “Oreto-stazione ,  ieri, si sono imbattuti in un centro scommesse clandestino, nel quartiere “Ballarò”. I poliziotti hanno verificato che il gestore, pur privo di ogni requisito di legge, aveva creato un esercizio divenuto nel tempo un vero e proprio punto di ritrovo per gli accaniti scommettitori del quartiere. Per tale ragione, pur non essendo munito di alcuna licenza, l’esercente, in realtà titolare formalmente di un centro elaborazione dati, anche con una grossa insegna, pubblicizzava l’attività di scommesse, in realtà clandestina. Molto più snella e meno onerosa risulta infatti la procedura per l’apertura di un centro elaborazione dati rispetto a quella necessaria per un’attività di centro scommesse. Ne conseguiva il sequestro preventivo dei locali e delle strumentazioni telematiche utilizzate per i collegamenti on-line ed il sequestro probatorio della documentazione e del denaro attestante lo svolgimento abusivo dell’attività.

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: polizia - palermo - scoperto - centro - scommesse - clandestine - ballarò - arresto - spaccio - hashish

Notizie correlate:
- 10/03/2014  Palermo, non vogliono pagare il conto, mega rissa in un pub del centro
- 09/03/2014  Cefalù, acquistavano con assegni "a vuoto", arrestate tre persone
- 09/03/2014  Palermo, turista aggredito per rubargli la macchina fotografica, la polizia recupera la refurtiva
- 07/03/2014  Palermo, controlli della polizia, locali senza agibilità e cibi scaduti nei frigoriferi
- 06/03/2014 
Palermo, furto di 200 chili di rame dal deposito di Trenitalia, due arresti

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web