Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

13/11/2014 Palermo

Palermo

Palermo, il "Doppio fronte" di Ovadia e Galeazzi: ecco com'era la Grande Guerra

Palermo, il "Doppio fronte" di Ovadia e Galeazzi: ecco com'era la Grande Guerra Stampa

Debutto al teatro Biondo venerdì alle ore 21

Cento anni dopo l'inizio della Prima Guerra Mondiale, Moni Ovadia e Lucilla Galeazzi portano in scena, in prima nazionale, “Doppio fronte-Oratorio per la Grande Guerra” che debutterà al teatro Biondo Stabile venerdì 14 Novembre alle ore 21.

Ricordandoci che la partecipazione dell'Italia al conflitto mondiale fu decisa da una minoranza di fanatici, gli autori racconteranno la morte programmata di un esercito inconsapevole, trattato come “carne da macello” ed il dolore di un'Italia che diventava ogni giorno più povera di uomini e ricca solo di orfani e vedove. Le lettere ed i diari di donne e uomini che subirono lo sterminio di quegli anni, hanno ispirato Lucilla Galeazzi nell'elaborazione dei testi dello spettacolo, insieme ad Elisa Savi, ideatrice delle immagini video che accompagneranno la narrazione. Tra proclami futuristi e frammenti di poeti e intellettuali dell'epoca, la voce di Lucilla Galeazzi rievocherà le parole consapevoli del Manifesto delle Suffragette mentre le voci del Coro del Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo, diretto da Mauro Visconti interpreteranno i canti patriottici e antimilitaristi del repertorio nato proprio dalle battaglie di una guerra crudele. In scena, insieme ai due autori e al Coro del Conservatorio, i musicisti Paolo Rocca (clarinetto), Massimo Marcer (tromba), Albert Florian Mihai (fisarmonica), Luca Garlaschelli (contrabbasso).

Lo spettacolo è prodotto dallo Stabile palermitano,in collaborazione con Promo Music e Ravenna Festival 2014, e sarà in programmazione fino al 23 novembre.

Agnese Ferraro

© Riproduzione riservata

Tags: Doppio fronte - Oratorio per la Grande Guerra - spettacolo - moni ovadia - lucilla galeazzo - prima guerra mondiale - teatro biondo - stabile - palermo

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web