Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

09/05/2015 Palermo

Palermo

Palermo, giro di gare e scommesse clandestine: venti le persone denunciate

Palermo, giro di gare e scommesse clandestine: venti le persone denunciate Stampa

Cinquanta le persone identificate. L'operazione "Dark Races" partita da un incidente mortale del febbraio scorso

Un'operazione della polizia ha portato all'identificazione di 50 persone e alla denucia di 20 di queste, perchè sorprese a gareggiare in velocità nel giro di scommesse clandestine. Tra i giovani denuncitai sette non avevano neanche conseguito la patente di guida. Sono stati sequestrati 16 veicoli, 5 dei quali sprovvisti di assicurazione.

L'indagine è scaturita dagli esami tecnici effettuati dall'ufficio infortunistica della polizia sulla dinamica dell'incidente che nel febbraio scorso causò la morte di un 22enne. Gli investigatori hanno confermato l'esistenza di una banda strutturata che organizzava sul raccordo autostradale della a29 Palermo-Trapani, gare tra moto che venivano elaborate per aumentarne le prestazioni.

"Le competizioni - spiegano gli inquirenti - come acclarato dai sistemi di videosorveglianza autostradale, erano organizzate anche in numero di tre a serata e coinvolgevano fino a 12 partecipanti alla volta, che sfrecciavano ad altissime velocità tra gli ignari automobilisti e i mezzi pubblici di trasporto, che rischiavano - continuano dalla questura - di rimanere coinvolti come avvenuto nel caso dell'incidente mortale da cui sono partite le indagini".

Il punto di ritrovo per i piloti e gli organizzatori clandestini era un distributore di carburante dove si decidevano gli equipaggi e la posta in gioco.

"Dagli elementi raccolti - aggiungono gli investigatori - è verosimile che, prima delle gare i centauri facessero uso di sostanze alcoliche e stupefacenti. Gli stessi, alla fine delle competizioni, pubblicavano sui social network le immagini delle loro gesta, commentandole ed invitando i simpatizzanti agli eventi successivi".

L'operazione ha consentito di stroncare il dilagare di un fenomeno attuale tra i giovani, "i quali partecipano alle gare allettati da facili guadagni e che alimenta interessi economici di organizzatori pregiudicati e senza scrupoli".

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: palermo - polizia - denuncia - gare - moto - clandestine - scommesse - organizzazione -

Notizie correlate:
- 09/05/2015  Palermo, il covo del Padrino diventa caserma dei Carabinieri
- 09/05/2015  Palermo, guerra alla sosta selvaggia. Da lunedì multe anche dagli ausiliari
- 09/05/2015  Palermo, sesso con il cliente mentre la "collega" ruba il bancomat: denunciata una prostituta
- 08/05/2015  Palermo, entro sei mesi videosorveglianza in 158 scuole
- 08/05/2015  Palermo, rapina violenta alla Zisa: la polizia arresta due persone

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web