Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

06/11/2013 Palermo

Palermo

Palermo, due beni confiscati alla mafia destinati alle donne

Palermo, due beni confiscati alla mafia destinati alle donne Stampa

Diventeranno un centro di accoglienza per le donne vittime di violenza ed uno per accogliere le gestanti con figli

La Giunta comunale di Palermo ha approvato ieri i progetti esecutivi per la riqualificazione e riconversione di beni confiscati alla criminalità organizzata nei centri urbani e aree marginali, da destinare ad attività sociali.
Per i progetti è previsto il finanziamento per il 100% del costo totale, fino al tetto massimo di € 350 mila euro a carico della Regione. In particolare la Giunta, su proposta degli Assessori alla Gestione del Territorio Agata Bazzi e alla Cittadinanza Sociale Agnese Ciulla, ha individuato, tra gli immobili assegnati al patrimonio indisponibile del Comune che necessitano di interventi di manutenzione straordinaria, due edifici da destinare rispettivamente a centro di accoglienza per donne vittime di violenza ed a centro di accoglienza per gestanti e madri con figli.

"L'utilizzo sociale dei beni confiscati - ha detto il Sindaco Leoluca Orlando - è una straordinaria arma contro le cosche, di cui mette a nudo l'inutilità e anzi la pericolosità sociale ed è anche un grande strumento per trovare risorse e soluzioni per affrontare gravi problemi. Sinergia e collaborazione fra enti ed istituzioni diventano quindi sempre più importanti e determinanti".

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: palermo - comune - palermo - progetti - esecutivi - riconversione - beni confiscati - mafia - destinati - donne - violenza - gestanti

Notizie correlate:
- 06/11/2013 Tre euro per parcheggiare alla "Cala", identificati 5 posteggiatori abusivi
- 05/11/2013 "Posteggiatore" di professione, rapinatore per hobby, arrestato a Palermo
- 05/11/2013 Altro colpo alla mafia, la Guardia di Finanza sequestra beni per 2 milioni di euro
- 05/11/2013 Più spiagge libere e rivalutazione della zona oltre l´Oreto, arriva il "piano coste"
- 04/11/2013 Stipendi in pagamento, rientrano a lavoro i 519 bidelli ex Lsu

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web