Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

22/08/2014 Palermo

Palermo

Palermo, associazione mafiosa, sequestrati beni per quasi 2 milioni di euro ad un imprenditore palermitano

Palermo, associazione mafiosa, sequestrati beni per quasi 2 milioni di euro ad un imprenditore palermitano Stampa

Tommaso Castagna è già stato arrestato nell'ambito dell'operazione "Atropos"

La Guardia di Finanza di Palermo ha sequestrato una società e relativo complesso aziendale, una ditta individuale, un magazzino, un autoveicolo e disponibilità finanziarie, del valore complessivo di oltre 1,7 milioni di euro, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Palermo – Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

I beni sono stati sequestrati ad un cinquantenne palermitano, Tommaso Castagna, già arrestato nell’ottobre 2012 nell’operazione di polizia “Atropos”, per estorsione ed associazione a delinquere di stampo mafioso, in quanto ritenuto appartenente alla famiglia della “Noce”.

L’attività investigativa aveva consentito di ricostruire le modalità dell’imposizione del “pizzo” a numerosi imprenditori e commercianti dei quartieri controllati. Alla suddetta persona era stato contestato il reato di estorsione aggravata in quanto, mediante minacce ed intimidazioni, erano state imposte ad una società di produzione cinematografica, impegnata sul capoluogo nelle riprese di una fiction per la tv, assunzioni e prestazioni di servizi non necessari. Per questo, lo scorso maggio gli è stata inflitta una condanna a 10 anni di reclusione.

Il provvedimento di sequestro ha riguardato un’attività commerciale e di servizi funebri, beni immobili e mobili, nonché disponibilità finanziarie riconducibili al nucleo familiare del proposto, nonché ad un altro soggetto convivente al medesimo indirizzo. Quest’ultimo, titolare di una ditta individuale attiva nel settore della piccola distribuzione, ha dichiarato redditi esigui e comunque incompatibili con gli investimenti necessari per l’avvio di un’attività commerciale. Per tali ragioni, il Tribunale di Palermo ha ritenuto tale attività come direttamente riconducibile al proposto e ricompresa tra i beni considerati frutto delle attività illecite o reimpiego dei relativi proventi, attesa la sproporzione con i redditi dichiarati dal complessivo nucleo familiare.

L’ELENCO DEI BENI SEQUESTRATI

  • “Castagna  Onoranze Funebri S.a.s.”, con sede in Palermo;
  • Ditta individuale “Don Cafè” di Di Bella Cristian,  con sede in Palermo;
  • 1 magazzino in Palermo;  
  • 1 autoveicolo;
  • disponibilità finanziarie (conti correnti e libretti di risparmio).

VALORE DEI BENI COMPLESSIVAMENTE SEQUESTRATI: € 1.764.000.

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: guardia di finanza - palermo - sequestro - beni - ditta - imprenditore - onoranze - funebri - pompe funebri - tommaso castagna

Notizie correlate:
- 07/08/2014  Borgetto, sequestro da 4,5 milioni di euro ad un imprenditore di calcestruzzo
- 28/07/2014  Truffa alla Regione siciliana da 175 milioni di euro, indagati manager della banca giapponese Nomura
- 25/07/2014  Palermo, yacht acquistato grazie ai fondi coomunitari, denunciata impresa nautica
- 24/07/2014  Palermo, la Guardia di Finanza sequestra beni per 3 milioni ad un esponente del clan della Noce
- 18/07/2014  Palermo, visite "in nero" all'ospedale Cervello, arrestati medico ed infermiera

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web