Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

06/06/2015 Palermo

Palermo

Palermo, accoltella madre e sorella: arrestato dalla polizia un giovane brasiliano

Palermo, accoltella madre e sorella: arrestato dalla polizia un giovane brasiliano Stampa

Sono due poliziotti dell'Anps di Monreale ad aver soccorso le donne e fermato il ragazzo

E' stato arrestato dalla polizia per lesioni gravi nei confronti della madre e della sorella, un 23enne brasiliano. L’aggressione, a colpi di coltello da cucina, è maturata dentro le mura di casa in via Brunetto Latini, dove il nucleo familiare, composto da madre, figlia e figlio, viveva da qualche tempo.

Come la Polizia di Stato abbia appreso dell’accoltellamento sembra la sequenza di un thriller: i poliziotti di una pattuglia dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, composta da due agenti dell'Anps di Monreale, durante un pattugliamento in zona centrale, si sono visti tagliare la strada da due donne, scalze, trafelate ed insanguinate, uscite velocemente da uno stabile di via Brunetto Latini. A breve distanza dalle donne, sbucava dallo stesso portone l’inseguitore, un ragazzo, insanguinato, la cui corsa sembrava animata da propositi di vendetta e violenza. Gli agenti hanno bloccato l’uomo e, solo dopo averlo immobilizzato ed ammanettato, sono riusciti ad entrare in contatto con le due fuggitive, letteralmente terrorizzate da quanto subito pochi minuti prima.

Le due donne hanno raccontato di essere, rispettivamente, madre e sorella del ragazzo e da questi di essere state aggredite a coltellate, senza una plausibile ragione. La violenza, sprigionatasi all’interno dell'abitazione non era giunta proprio inattesa, avendo l’uomo attraversato una recente grave crisi depressiva che aveva, però, prodotto soltanto stranezze e gesti inconsulti, anche se mai di tale gravità.

Agenti della Polizia Scientifica, hanno rinvenuto il coltello con il quale l’aggressore aveva colpito al collo ed al viso la madre, ed alle mani la sorella. Entrambe le donne sono state trasferite presso il reparto di chirugia plastica, dove le ferite sono state suturate e stilate prognosi, rispettivamente di 21 e 15 giorni, per madre e sorella.

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: palermo - polizia - arresto - violenza - aggressione - famiglia -

Notizie correlate:
- 06/06/2015  Palermo, sequestro ai boss di Pagliarelli per un valore di 2 milioni di euro
- 05/06/2015  Mafia, i carabinieri di Palermo, sequestrano beni per 8 milioni di euro
- 05/06/2015  Palermo, lavori tram: riapre l'incrocio di via Pollaci e corso Calatafimi
- 05/06/2015  Palermo, la Fanfara del XII battaglione, in piazza per il 201° Annuale dell'Arma
- 04/06/2015  Palermo, cade da costone roccioso: rocciatore muore durante operazioni di bonifica

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web