Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

22/12/2015 Monreale

Cronaca

Monreale, Duomo strapieno per il concerto di beneficenza

Monreale, Duomo strapieno per il concerto di beneficenza Stampa

Si sono esibiti gli Arianna Art Ensemble insieme ad Ensemble Vocale Eufonia

Un Duomo gremito quello che ieri sera ha ospitato un'importante tappa del cartellone dell’Arianna Art Ensemble insieme a l’Ensemble Vocale Eufonia diretto da Fabio Ciulla con i solisti Alessandro Nasello e Claudia Munda, che hanno proposto musiche di Vivaldi tra cui il Magnificat, il Nulla in Mundo Pax Sincera e il Concerto RV 443 per flauto dolce, archi e continuo.

Già sin dalle prime battute è stata chiara la ricerca di queste formazioni, specie nel fare riferimento ad esperienze interpretative della musica antica improntate a criteri filologici e che hanno sempre mantenuto vividamente aperto un canale con il passato. L’approccio del maestro Nasello contiene gli elementi caratteristici di una tradizione che non si è mai interrotta dai tempi più antichi e tale spunto è il carattere distintivo di tutta la formazione. C’è sempre stato nel modo di suonare dei musicisti del suo calibro un colore particolare, una leggerezza, uno spolvero virtuosistico.

Suppongo che la trattatistica abbia contribuito nel rendere viva queste pagine così ben restituite questa sera dentro la Cattedrale alla presenza dell’arcivescovo Pennisi, con una solarità, luminosità, dolcezza del suono, la cantabilità, il colore tipici di tutte le manifestazioni del passato. Il coro dell’Ensemble Vocale Eufonia non ha risentito di certe esagerazioni dell’interpretazione vivaldiana della prima fase filologica.

Davvero apprezzabile un'esecuzione proposta invece in una formazione a parti reali. Questo approccio ha permesso di ascoltare una lettura dei brani contraddistinta da una maggiore sensibilità e agilità. Come nel teatro, ogni esecutore ha potuto svolgere con rapidità ed efficacia un ruolo quasi da protagonista, e rientrare altrettanto rapidamente nella scena mantenendo il carattere espressivo del proprio strumento o della propria voce.

E’ stato bello poter vedere una variegata presenza di persone che hanno riempito la Cattedrale come durante l’ultima Settimana di Musica Sacra, a conferma di buoni progetti musicali portati avanti con vera maestria da queste formazioni e sposati da questa nuova generazione di vescovi attenti ad aprire realmente le porte per ospitare e vivere gli spazi in modo completo. Dobbiamo infatti ricordare che in questa sede il Concerto ha avuto una finalità benefica e ha permesso di raccogliere dei fondi da destinare agli indigenti delle parrocchie monrealesi.

Uno degli artefici della riuscitissima serata è il consigliere Manuela Quadrante, presente in questo caso in veste di componente dell’Ensemble Vocale Eufonia e che ha detto che: "Come per tutto il gruppo di musicisti, è stato un enorme piacere esibirmi in un'architettura patrimonio Unesco". Un concerto di Natale a suo parere insolito, forse, perché realizzato con strumenti antichi come quelli dei musicisti dell'Arianna Ensemble che hanno certamente affascinato i presenti. "Il fatto che i musicisti si siano prestati gratuitamente a suonare e cantare per un'iniziativa benefica dà valore aggiunto alla loro già preziosa performance. Un gesto non scontato e che ci rende ancora più lieti e grati della attenta partecipazione nonchè della buona riuscita di questa manifestazione”.

Sempre più crescente la richiesta di musica antica da parte di un pubblico, che vuole ascoltare e capire sempre meglio le emozioni legate al fatto musicale. Inoltre mettere in campo sinergie e spirito di collaborazione dà luogo a fenomeni singolari e di crescita nel territorio anche senza grandi sponsor e patrocini ma solo con il contributo di buoni santi in un paradiso molto terreno i quali si sono presi a cuore la causa per il solo bene collettivo.

Raimondo Burgio

© Riproduzione riservata

Tags: monreale - concerto - cattedrale - beneficenza - arianna - ensemble - vocale - musica - pubblico - unesco -

Notizie correlate:
- 22/12/2015  Monreale, il vescovo convoca i sindaci del comprensorio: “Bisogna fare rete”
- 22/12/2015  E John Travolta “confuso” arrivò anche in piazza Guglielmo a Monreale
- 22/12/2015  Monreale, Capizzi fa gli auguri ai dipendenti e ai giornalisti: "Spero maggiore serenità"
- 22/12/2015  Monreale, ennesimo furto all'ufficio tecnico, rubati alcuni computer
- 21/12/2015  Monreale, oltre duecento persone al pranzo di Natale della Caritas diocesana

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web