Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

02/12/2015 Monreale

Cronaca

Monreale, al liceo Basile si parla di energie rinnovabili: "Ragazzi, ecco il futuro"

Monreale, al liceo Basile si parla di energie rinnovabili: "Ragazzi, ecco il futuro" Stampa

Incontro nella settimana dello studente

Cosa sono le energie rinnovabili?  Perchè è necessario conoscerle meglio?

Con queste semplici domande inizia il seminario sul progetto "Play Energy", organizzato dalla docente referente per l'educazione ambientale del liceo Basile, Maria Grazia Intravaia, e tenuto da Francesco Lo Piano, dell'Enel servizio elettrico di Palermo, che già da alcuni anni visita le scuole per trasmettere conoscenze ludico-educative agli studenti di tutte le età, dalle elementari alla secondaria.

Non è facile captare l'interesse degli alunni su questi argomenti e infatti l'ingegnere sottolinea più volte l'importanza che deve avere l'attenzione verso queste tematiche: diversi i concetti spiegati fra i quali quello dello stoccaggio di energia, importante perchè l'energia elettrica non può essere conservata e allora è necessario creare dei grossi accumulatori capaci di immagazzinare l'energia per utilizzarla, ad esempio, durante la notte nei paesi africani, che hanno grandi difficoltà a produrla.

Un'altra fonte importante di energia è il CO2 ossia l'anidride carbonica, che però tende a bloccare le radiazioni solari facendo così aumentare la temperatura media del pianeta. Quali le soluzioni? Naturalmente ridurre la CO2 e aumentare l'efficienza energetica degli impianti capaci di sostituire le vecchie fonti di energia, come i carburanti fossili. In Italia la situazione sta migliorando notevolmente e stanno chiudendo le tre centrali tradizionali che utilizzano i combustibili fossili.

Una novità è la Smart City, cioè la città ideale, dove ci si dovrebbe muovere solo con mezzi elettrici e dove si dovranno realizzare edifici con materiale appropriato, che riduca le dispersioni termiche. Tra gli strumenti più efficienti si annoverano anche le caldaie a condensazione, che permettono di risparmiare almeno il 20-30% di energia elettrica, e anche se costano un po’ più all'acquisto poi fanno recuperare i costi nel tempo.

Il progetto dell'Enel include un concorso a livello regionale e nazionale, per partecipare al quale gli alunni devono presentare un progetto ideato da loro proprio sulle energie alternative, concorso che permetterà anche ai non classificati entro i primi tre di partecipare al livello nazionale per ottenere menzioni speciali.

Per salvaguardare l'ambiente quindi i mezzi ci sono e puntando su tre semplici obiettivi si può fare molto.

Maria Rosaria Bonanno

© Riproduzione riservata

Tags: monreale - seminario - studenti - scuola - istituto - basile - enel - energia - rinnovabile - concorso - play energy -

Gallery


Notizie correlate:
- 02/12/2015  Monreale, i dissidenti del Pd attaccano il sindaco: "Scelte politiche scellerate"
- 02/12/2015  La Polizia alla Morvillo: “I pericoli di internet, la droga e i casi di violenza”
- 02/12/2015  “Green Game”, due classi del Basile in finale
- 02/12/2015  Monreale, il sindaco nomina i nuovi dirigenti comunali
- 02/12/2015  Depositata la consulenza sui beni dell'ex vescovo Miccichè: a Monreale tesori per 3 milioni?

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2018 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web