Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

03/02/2014 Palermo

Palermo

Marco Ligabue "sbarca" a Palermo: "Canto io che non avrei mai voluto farlo"

Marco Ligabue "sbarca" a Palermo: "Canto io che non avrei mai voluto farlo" Stampa

Il cantante, fratello di Luciano, porta in tour il suo ultimo lavoro

Parla dell’importanza della condivisione il rocker Marco Ligabue, fratello del cantautore Luciano, giunto all’ultima tappa a Palermo del suo primo tour da solista. Tanta grinta, carica e ottimismo hanno reso unica la serata che lo ha visto protagonista del palco dello Zsa Zsa Mon amour di piazza Campolo. Accompagnato in un duo acustico dal chitarrista Jonathan Gasparini, l’artista di Correggio ha infiammato i tanti fan presenti intonando le note dei brani del suo disco d’esordio “Mare dentro”.

“La mia compagna è sarda e il mare della Sardegna rappresenta la mia fonte d’ispirazione - confida -. Per me è come uno specchio che mi porta a guardarmi dentro. La sua profondità che si vede scrutando l’orizzonte mi porta ad osservare oltre le cose. Non posso farne a meno”.

Dopo l’esperienza musicale con i Rio, Marco Ligabue firma il suo primo album. “Non ho mai pensato di cantare - confessa -. Ho sempre fatto il chitarrista, ma la vita è imprevedibile e può sempre sorprendere. Come nel mio caso”. A 42 anni il cantautore emiliano racconta di essersi trovato un foglio bianco davanti su cui scrivere qualcosa. In quel momento ha deciso di cantare ed intraprendere questa carriera perché, come ha affermato, “alcuni treni nella vita passano una sola volta però l’importante è farsi trovare alla stazione”. “La mia vita, come canto nella canzone ‘Ogni piccola pazzia’, è fatta di tante piccole grandi pazzie. La mia ultima follia è stata proprio quella di essermi lanciato in questa avventura da cantautore a 42 anni. Proprio io che ho sempre detto che non avrei mai cantato”. Alla domanda che messaggio vorresti mandare a chi ti ascolta, Marco Ligabue risponde: “Voglio dire di guardare sempre il bicchiere mezzo pieno, di essere speranzosi. Nel mio cd ho messo una frase in particolare: fa sempre più rumore un albero che cade che la foresta che cresce. A me piace parlare delle cose belle di cui possiamo godere nella nostra vita”. Se c’è in particolare una canzone del suo album che sente più intima, l’artista indica il suo ultimo singolo “La più grande orchestra”: “Questo brano parla di condivisione perché per me la vita non avrebbe senso senza condividere amore, amicizia, gruppi musicali, bande di amici. Questa è una canzone che avrei potuto scrivere quando ero bambino e potrò riscrivere anche quando avrò 80 anni perché l’esistenza va condivisa con gli altri”. È decisamente un uomo innamorato della vita Marco Ligabue che vuole, con le sue canzoni, spronare ad essere positivi. “Dovremmo staccare un attimo la spina e  tornare a goderci le piccole cose belle che ci capitano tutti i giorni - sottolinea -. Voglio insistere nel dire che questa è la strada che dobbiamo perseguire”. Energico e sempre pronto a una nuova esperienza, Marco Ligabue ha conquistato tutti i presenti dello Zsa Zsa Mon amour. Della Sicilia dice: “Come si mangia bene qui, non si mangia da nessuna parte. I siciliani sono sempre molto accoglienti. Tornerò presto per presentare il mio prossimo album al quale sto già lavorando”. 

Rosangela Scimeca

© Riproduzione riservata

Tags: marco ligabue - intervista - concerto - palermo - zsa zsa mon amour - mare dentro - ogni piccola pazzia

Gallery


Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web