Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

05/08/2015 Palermo

Palermo

L'associazione Nazionale Polizia di Stato di Monreale ricorda i caduti nella lotta contro la mafia

L'associazione Nazionale Polizia di Stato di Monreale ricorda i caduti nella lotta contro la mafia Stampa

A Palermo, tra la caserma "Pietro Lungaro" e la caserma "Boris Giuliano"

Nel calendario della Polizia di Stato, il 6 Agosto è uno dei giorni più significativi, cerchiato in rosso. Una donna e quattro poliziotti, furono assassinati dalla mafia in circostanze diverse ma, tutti nello stesso periodo dell'anno.

La sezione di Monreale dell'Associazione Nazionale Polizia di Stato, con una numerosa rappresentanza in uniforme sociale e la Bandiera, ricorderà nel corso di una carimonia unificata: il vice questore aggiunto Ninni Cassarà e l'agente Roberto Antiochia, uccisi il 6 Agosto 1985 in un agguato mafioso in viale Croce Rossa a Palermo, quando appena scesi dall'auto di servizio furono colpiti a morte sotto gli occhi della moglie e della figlioletta di Ninni, che aspettavano alla finestra il suo ritorno; il commissario capo Beppe Montana, ucciso il 28 Luglio 1985 a Porticello; l'agente scelto Antonino Agostino e la moglie Ida Castelluccio, assassinati il 5 Agosto del 1989, a Villagrazia di Carini, sposati appena da un mese e in attesa di un bambino, mentre entravano nella villa di famiglia per festeggiare il compleanno della sorella dell'agente, un gruppo di sicari in motocicletta cominciarono a sparare sui due.

Alle 8,30 presso la cappella della caserma della Polizia di Stato "Pietro Lungaro", la celebrazione della santa messa in memoria delle vittime e a seguire, ci sarà la deposizione di una corona d'Alloro, presso la lapide commemorativa che si trova nell'atrio della caserma "Boris Giuliano", sede della squadra mobile di Palermo, alla presenza dei familiari delle vittime e delle autorità civili e militari.

"Questa commemorazione - spiegano dall'Anps - ha anche altri significativi, fra tutti quello del ricordo di tutti i poliziotti trucidati dalla mafia. Se oggi la lotta alla criminalità organizzata fa registrare importanti successi, il merito è non solo di chi oggi è impegnato nell'attività di prevenzione e di repressione della criminalità - continuano - ma anche e soprattutto di chi, nella lunga battaglia fra lo Stato e Cosa Nostra, ha sacrificato la propria vita donandola per il bene della comunità".

"E' il momento - concludono - della condivisione dei nostri valori di Libertà, di Democrazia e di Legalità, posti alla base della nostra stessa civiltà nel ricordo dei nostri caduti".

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: palermo - polizia - associazione - cerimonia - ricordo - vittime - mafia - caserma - pietro lungaro - boris giuliano - anps - monreale - commemorazione -

Notizie correlate:
- 05/08/2015  Palermo, rifiuti sanitari abbandonati in via Emilia: i vigili sequestrano un magazzino
- 05/08/2015  Confartigianato Palermo, altre 30 parrucche pronte per le pazienti di oncologia
- 04/08/2015  Palermo, si nascondevano tra i migranti: la polizia arresta due scafisti
- 03/08/2015  Palermo, animalisti al canile municipale: “Basta alle deportazioni illegittime”
- 03/08/2015  È morto monsignor Salvatore Cassisa, fu vescovo di Monreale per 19 anni

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web