Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

14/03/2015 

Mondo

Il Papa annuncia un Giubileo straordinario

Il Papa annuncia un Giubileo straordinario Stampa

L'Anno Santo andrà dall'8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016

Lo ha dichiarato il Card, Angelo Bagnasco, presidente della Cei Bagnasco: "Grande sorpresa e grande dono dal Papa - Papa Francesco ha fatto una grande sorpresa e una grande dono alla Chiesa universale con l'indizione di questo nuovo Anno Santo e di questo Giubileo della Misericordia. La Chiesa Italiana ringrazia molto il Santo Padre ed esprime tutta la gioia e tutta la gratitudine per questo Anno Santo".

Infatti, nella giornata di ieri, è stato lo stesso Papa Francesco Bergoglio, durante il rito penitenziale in San Pietro, ad annunciare l’introduzione di un Giubileo straordinario che durerà all’8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016. “Straordinario”, come ha detto lo stesso Pontefice, perché ricorda il 50° anniversario della chiusura dello storico Concilio Vaticano II. Papa Francesco ha testualmente detto "ho pensato spesso a come la Chiesa possa rendere più evidente la sua missione di essere testimone della Misericordia. È un cammino che inizia con una conversione spirituale. Per questo ho deciso di indire un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la misericordia di Dio. Questo Anno Santo inizierà nella prossima solennità dell'Immacolata Concezione e si concluderà il 20 novembre del 2016, domenica di Nostro Signore Gesù Cristo, re dell'universo e volto vivo della misericordia del Padre. Affido l'organizzazione di questo Giubileo al Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, perché possa animarlo come una nuova tappa del cammino della Chiesa nella sua missione di portare a ogni persona il vangelo della Misericordia". 

Il primo giubileo, fu istituito da Bonifacio VIII, che parlava del recupero di un'antica tradizione mai perduta, nel 1300 e originalmente avrebbe dovuto avere periodicità di cento anni, ma già nel 1343 Clemente VI, con la bolla "Unigenitus Dei filius", decise una periodicità di 50 anni, e il secondo giubileo fu celebrato nel 1350; nel 1390 Bonifacio IX decise per ogni 33 anni; nel 1450 Niccolo' V tornò ai cinquanta anni, che diventarono 25 nel 1475, sotto Paolo II, e tali sono rimasti fino ai giorni nostri. L'ultimo giubileo ordinario è stato quello del 1975; nell'83 ne è stato celebrato uno straordinario per i 1950 anni dalla morte di Cristo. Quello del 2000 fu un giubileo ordinario, ma epocale, in occasione dei duemila anni dalla nascita di Gesù. 

Le origini del giubileo sono ebraiche, infatti, nel capitolo 25 del libro Levitico dell’Antico testamento, viene riconosciuto anche come “anno sabbatico”, questo si celebrava ogni cinquanta anni e prevedeva una serie di prescrizioni sociali: si lasciava riposare la terra e tutti potevano goderne dei frutti spontanei, venivano liberati gli schiavi, la terra e le proprietà ritornavano ai proprietari originari.  Il giubileo iniaziava al suono del corno di montone che in ebraico si chiama “nobel” e da lì, appunto, giubileo.

Nel ricordo di noi tutti, è rimasta impressa l’immagine di Papa Giovanni Paolo II, il quale, la notte del 24 dicembre 2000, aprì la “Porta Santa” di San Pietro, per poi richiuderla il 6 gennaio del 2001.

Anche il mondo della politica, ha voluto dire la sua, sull’annuncio di Papa Francesco: il Sindaco di Roma, Ignazio Marino: "la Città è pronta da subito per affrontare l’evento mondiale, così come lo è stata, il 27 aprile 2014,  in occasione della beatificazione dei due Papi".

Il Ministro dell’Interno Angelino Alfano: "l’annuncio del nostro Papa arriva in un momento storico, complesso e difficile, per il Paese ed a livello internazionale. Lavoreremo affinché tutto si svolga in piena sicurezza". - Il Premier Matteo Renzi, "l’annuncio del Giubileo straordinario è una buona notizia che il governo italiano accoglie con i migliori auspici. Si tratta di un appuntamento importante, sono sicuro che, come già nel 2000, Roma si farà trovare pronta".

Rosario Lo Cicero

© Riproduzione riservata

Tags: vaticano - papa - francesco - anno santo - giubileo - straordinario -

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2018 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web