Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

28/11/2015 Monreale

Cronaca

Il difficile dialogo tra cristianità e Islam: se ne parla a Monreale

Il difficile dialogo tra cristianità e Islam: se ne parla a Monreale Stampa

Un convegno organizzato dall'Ordine Teutonico di Sicilia, si è tenuto presso la chiesa del Sacro Cuore

"Il Dio che noi cerchiamo di servire è un Dio di pace. Il suo santo nome non deve mai essere usato per giustificare l'odio e la violenza”.

Sono le prime parole pronunciate da Papa Francesco in occasione dell'incontro interreligioso ed ecumenico che ha avuto luogo a Nairobi appena due giorni fa. Proprio su questo pensiero si muove oggi presso la Chiesa del Sacro Cuore di Monreale sede capitolare dell’Ordine Teutonico, una tavola rotonda sui temi della convivenza degli uomini di fede. Temi trattati sono stati “la chiesa e il dialogo con l’Islam nella prima metà del secolo XIII” e “il dialogo tra le religioni quale via per la pace”.

Sono intervenuti il professor Marcello Pacifico, docente di Storia Medievale a Palermo, Monsignor Lucio Sembrano, Officiale presso il Pontificio Consiglio per il Dialogo interreligioso e il dottor Abd Al-Rahman Boulaam, Imam della Moschea di Palermo, a moderare il convegno è stato il professore Antonino Longo dell'università di Catania.

Emerge forte la necessità di capire, di interrogarsi e dialogare per lasciare spazio alla “alterità” intesa come luogo della dignità umana. Monsignor Sembrano sottolinea quanto si sia affievolito nella cultura occidentale lo spazio di Dio nella vita pubblica e invoca quasi l’entrare in relazione sotto la guida del Vangelo che porta ad una vita migliore. Ancora Bergoglio dalla Capitale Keniota diceva: "Quant'è importante che siamo riconosciuti come profeti di pace, operatori di pace che invitano gli altri a vivere in pace, armonia e rispetto reciproco". E qui a Monreale Monsignor Sembrano, riecheggia queste affermazioni rimandando al "Discorso delle beatitudini”.

Il messaggio dell’Imam Abd Al-Rahman Boulaam, invita a un ampio fraterno dialogo, ad aprirsi all’altro nel segno del rispetto perché cercando nei testi religiosi si troverà energia per costruire un mondo migliore che porti ad agire secondo giustizia. Il professor Pacifico ha ricucito reconditi timori e ha sfatato la ieraticità della Chiesa che si scopre sempre più aperta, già dal XIII secolo in poi, al dialogo e alla relazione col mondo islamico citando un carteggio fitto tra Papi e sultani, portando anche ad esempio un San Franceso pellegrino.

Anche in questo senso Monreale simbolo di un sincretismo culturale e religioso sembra il luogo idoneo per aprire un dibattito del genere, ma purtroppo, la partecipazione è stata esigua nonostante il tema fosse importante e vitale nel senso di un confronto che sia luogo di “conversione al Bene” e perché la crescita civili sia sempre più diffusa e organica. Noi oggi, nel sottolineare l’evento in questione, ribadiamo che il "confronto con l’Altro” non può essere demandato al sensazionalismo giornalistico, alla notizia che atterrisce e alle grida di quattro politici che speculano sulla disperazione del popolo. Ma vorremmo le tante piazze presenti e civilmente partecipi a un dibattito che ha una duplice valenza: interiore e pubblica.

Raimondo Burgio

© Riproduzione riservata

Tags: monreale - religioni - incontro - seminario - islam - università - catania - palermo - chiesa - sacro cuore - convegno - moschea -

Notizie correlate:
- 28/11/2015  Monreale, pioggia e freddo, i turisti ad attendere il 389 sotto gli ombrelli
- 27/11/2015  Giornata mondiale della colletta alimentare, ecco dove donare a Monreale
- 27/11/2015  Monreale, ecco come funzionava il sistema "marcio" dell'ex Ato Pa2
- 27/11/2015  Monreale, il centro di ascolto donne cambia sede: "Se subite violenza denunciate subito"
- 27/11/2015  Monreale, verso il Natale: l’albero lo realizzeranno gli studenti dell’istituto d’arte D’Aleo

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web