Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

02/10/2014 Castellammare

Regione

Castellammare, ad un anno di distanza dal naufragio, ritrovano il fratello ed il marito morti

Castellammare, ad un anno di distanza dal naufragio, ritrovano il fratello ed il marito morti Stampa

Sepolti nel comune castellammarese, sono stati riconosciuti dai parenti ad un anno dalla tragedia avvenuta a Lampedusa

“Le lacrime, il dolore, la gratitudine espressa con un abbraccio da una moglie e da una sorella, oltre ad emozionarmi profondamente, mi hanno confermato che il gesto di solidarietà di Castellammare serve anche per chi è vivo. Quando abbiamo deciso di offrire una degna sepoltura a 30 nostri sfortunati fratelli morti a Lampedusa abbiamo sperato che non rimanessero numeri. È stato un momento indescrivibile incontrare queste due donne che hanno trovato il luogo dove riposano il marito ed il fratello”. 

Lo afferma il sindaco Nicolò Coppola che non nasconde la sua emozione dopo aver incontrato la moglie e la sorella di due giovani eritrei, vittime del naufragio di Lampedusa, sepolti nel cimitero di Castellammare del Golfo dove, l’anno scorso, hanno trovato riposo trenta di loro, la maggior parte di nazionalità eritrea. Tsegay, 28 anni, e Amanuel, 25 anni, hanno adesso una lapide con il loro volto e nome al cimitero di Castellammare.

Per l’anniversario della tragedia, il sindaco Nicolò Coppola, venerdì 3 ottobre 2014, alle ore 12, ha previsto una cerimonia di commemorazione al cimitero comunale, alla quale invita la cittadinanza a partecipare.

“Ricorderemo tutti i nostri fratelli morti ed in particolare i due giovani eritrei che grazie alla moglie ed alla sorella, non sono più dei numeri. Per loro abbiamo realizzato due lapidi con una croce nel campo comune. Seguirà un momento di preghiera con il sacerdote Michele Crociata che cura una scuola di alfabetizzazione per gli immigrati, perchè i parenti ci hanno precisato che erano cattolici -spiega il sindaco Nicolò Coppola- . Invito i cittadini al ricordo, ad essere presenti alla cerimonia e magari anche a donare un pensiero o un fiore a chi non ha nessuno qui. Inoltre invito tutti a spendersi con gesti di accoglienza concreti o, per chi non può, donando anche un semplice sorriso o una stretta di mano a chi stiamo ospitando a Castellammare, che per cultura è un paese di grande accoglienza”.

Nel campo comune che ha accolto le salme delle vittime di Lampedusa, lo scorso anno l’amministrazione comunale ha posto anche una scultura in arenaria, donata dall'artista britannico Mike Power.

(Nella foto, la scopertura della scultura in arenaria, del 2 novembre 2013”

(Perché non si possa risalire alla moglie ed alla sorella, non si riportano i dati anagrafici completi dei due eritrei identificati poiché si aderisce all'appello del “Comitato 3 ottobre”, che ha chiesto alla stampa di garantire l’anonimato di superstiti e familiari che hanno chiesto e ottenuto lo status di rifugiato, poiché permane il rischio di ritorsioni da parte del regime nei confronti delle loro famiglie rimaste in patria)

 

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: tragedia - naufragio - lampedusa - anniversario - castellammare - ritrovano - marito - fratello - morti - commemorazione - sindaco - nicolò coppola

Notizie correlate:
- 29/09/2014  La tragedia delle Macalube, con la morte di due bimbi, Legambiente: "Impossibile da prevedere"

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web