Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

01/12/2014 Palermo

Sport

Basket, l'Aquila Palermo soffre, ma vince: e sono otto di fila

Basket, l'Aquila Palermo soffre, ma vince: e sono otto di fila Stampa

Battuta all'overtime la Nuova Pallacanestro Monteroni

Ci è voluta tanta determinazione, sofferenza e un intero overtime, ma alla fine l’Aquila Palermo è riuscita a cogliere l’ottava vittoria consecutiva del suo campionato. Avversario indomabile la Nuova Pallacanestro Monteroni, capace di trascinare i biancorossi “padroni di casa” in un PalaCus strapieno di tifosi per ben tre periodi, salvo poi addirittura sfiorare il colpo esterno.

A farla da padrone, però, è sempre stato l’equilibrio sin dai primi minuti di gara, con le due squadre a rincorrersi sul tabellone, sfidandosi a colpi di tiri dalla distanza. Mocavero, Leggio, Ingrosso, Potì e Grosso: per Monteroni vanno tutti a segno. In particolare, a scandire il match è proprio il numero 7 gialloblu Andrea Grosso, fratello del Fabio calciatore, che prima in maglia rosanero e poi in quella azzurra, ha in passato fatto urlare di gioia i palermitani. La tenacia dei biancorossi riesce però a mantenere costante l’equilibrio, chiudendo i primi 10’ con una tripla di Gottini sul 21-20.

Neanche il secondo periodo incorona un padrone della gara, con le due formazioni spinte spesso a tiri difficili dalla rispettiva difesa avversaria. Gli ingressi dalla panchina sorridono al coach dei palermitani Marletta, con Marzo e Dragna rispettivamente a gestire il gioco e a piazzare triple in successione (ben 4 alla fine per l’ala numero 19). A 4:33 dall’intervallo lungo, Marletta decide di rigettare nella mischia Nelson Rizzitiello, fermo per infortunio dalla seconda di campionato, ma che ci mette davvero poco a ripresentarsi al suo pubblico, con una tripla a chiudere il secondo quarto sul 39-35 Aquila.

Al rientro dall’intervallo lungo, Aquila sembra poter compiere lo scatto decisivo nella corsa all’ottava vittoria consecutiva. I colpi di Cozzoli (su tutti, ben 28 punti alla fine per lui) e ancora di Dragna, Merletto e Giovanatto sembrano intavolare un ultimo quarto di gestione per i palermitani, in vantaggio di 14 (62-48). Ipotesi che ben presto, il pubblico del PalaCus, deve però abbandonare.

Monteroni si fa subito avanti ad inizio 4° periodo con un impressionante Gianmarco Leggio, ala forte di 201 cm appena ventenne, che dal perimetro non fa sconti (20 punti totali, con il 50% dal campo e il 60% da tre alla fine). Gli ospiti rosicchiano lo svantaggio sino a portarsi sul -5 a 5:43 dalla fine.

Una palla persa e il play Ingrosso lanciato a canestro fermato con un fallo da Giovanatto. Gli arbitri, Silvia e Spinelli, optano per l’antisportivo. Decisione in controtendenza con quella non presa su un fallo simile in precedenza subito da Antonelli, che manda su tutte le furie i tifosi biancorossi. Ne nasce un’espulsione per Matteo Gottini, con Ingrosso che infila tre dei quattro liberi assegnatigli, per poi piazzare due triple consecutive. In un amen, e a 5’ dalla fine, Monteroni si ritrova avanti di quattro punti, 65-69.

Nel momento in cui ad Aquila serve un’ancora alla quale aggrapparsi nella tempesta, ecco salire in cattedra Marcello Cozzoli: tre liberi di fila riportano Aquila a -1 con 56’’ da giocare. Risponde Potì che piazza due punti per il +3, ma è ancora Cozzoli ad ergersi sopra tutti, mettendo la tripla dell’80 pari a 33 secondi dalla sirena. Potì e Giovanatto non chiudono la gara. Overtime.

Con entrambe le squadre ad aver raggiunto il bonus, la gara si gioca sul filo dei nervi dalla lunetta. Mocavero non ne sbaglia uno, anche Cozzoli e Rizzitiello dimostrano di non essere da meno. Grosso riporta Monteroni avanti di tre con altri due liberi, ma è una tripla impossibile di Rizzitiello a 1:44 dalla fine che regala il pari ai palermitani.

Cozzoli, in trance agonistica da almeno un quarto e mezzo, attacca ogni avversario in palleggio confezionando liberi a ripetizione che mandano definitivamente Aquila avanti. Con tre secondi da giocare, Ingrosso non riesce ad essere glaciale dalla lunetta, regalando poi la possibilità a Merletto di tirare due liberi con i due punti già in tasca.

Si chiude 94-89 una gara al cardiopalma, ben giocata offensivamente da un’Aquila dimostratasi ancora macchina perfetta nei momenti chiave, e una Pallacanestro Monteroni mai doma, dalle grandi qualità tecniche. Un successo che, oltre ad allungare la strisca positiva, vale anche il secondo posto vista la contemporanea sconfitta di Bisceglie a Maddaloni.

“Oggi ha prevalso la forza del gruppo e la testa dei ragazzi sull’impegno tecnico e tattico – ha svelato a fine gara Paolo Marletta, allenatore dell’Aquila -. Sull’arbitraggio dico che ci può stare una decisione diversa presa rispetto ad un’altra in precedenza. Sono episodi che ci stanno. Mi è piaciuta la reazione nervosa dei ragazzi che non si sono disuniti mai. Ogni vittoria ha l’effetto di compattarci e renderci più forti – ha concluso Marletta -. Questa partita, insieme a quella di Maddaloni, confermano che questo è un girone aperto a più di tre o quattro squadre. Sappiamo che sarà una stagione lunghissima”.

“Sarei dovuto rientrare nella prossima con Agropoli – ha ammesso Nelson Rizzitiello -, ma avevo dato disponibilità al coach e mi ha fatto piacere aver potuto aiutare la squadra. Vincere in questo modo infonde sempre grande morale ad un gruppo, però resta anche il rammarico per non aver giocato al massimo, nonostante la grande prova degli avversari. Bella vittoria – ha ammonito Rizzitiello - ma dobbiamo lavorare ancora, per evitare di ritrovarci in situazioni difficili come queste”.

TABELLINO PARTITA

AQUILA PALERMO 94

NUOVA PALLACANESTRO MONTERONI 89

Aquila: Cozzoli 28, Antonelli 11, Gottini 12, Merletto 11, Giovanatto 8, Marzo 2, Tagliareni ne, Rizzitiello 8, Dragna 14, Caronna ne. All. Paolo Marletta

Monteroni: Ingrosso, Grosso, Potì, Mocavero, Leggio, Paiano, Leucci, Lorenzo, De Giorgio, Calasso. All. Antonio Lezzi

Arbitri: Marco Silvia, Jacopo Spinelli

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: aquila palermo - monteroni - tabellino - risultato - commenti - interviste - fine partita - paolo marletta - nelson rizzitiello

Notizie correlate:
- 29/11/2014  Basket, l'Aquila Palermo in casa gioca al PalaCus
- 24/11/2014  Basket, l'Aquila Palermo è inarrestabile: settima vittoria consecutiva
- 17/11/2014  Basket, l'Aquila Palerrmo non si ferma più: batte Pescara e vola in classifica
- 15/11/2014  Basket, l'Aquila Palermo a Pescara: caccia al sesto sigillo
- 10/11/2014  Basket, l'Aquila Palermo mette "la quinta": batte Vasto e vola in classifica

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web