Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

27/12/2014 Bagheria

Regione

Bagheria, accoltella il genero, arrestato dai carabinieri

Bagheria, accoltella il genero, arrestato dai carabinieri Stampa

Il ragazzo si trova ricoverato in gravi condizioni al Civico di Palermo

È accaduto nella serata del 24, vigilia di Natale, quando i Carabinieri di Bagheria hanno  arrestato Salvatore Calì, classe 1951, con l’accusa di tentato omicidio, per avere accoltellato l’ex genero causandogli gravissime lesioni.

Erano appena trascorse le ore 19 che si presentava presso la Caserma dei Carabinieri di Bagheria Salvatore Calì, disoccupato, noto alle forze dell’ordine, il quale riferiva che poco prima, nel corso Butera nei pressi di piazza Matrice in pieno centro cittadino, alla presenza di tanti passanti, a seguito di una animata lite, aveva accoltellato all’addome l’ex genero A. A., trentenne del luogo.

La vittima, subito soccorsa dai passanti, veniva prontamente trasportato presso l’Ospedale Civico di Palermo, dove veniva sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e dove si trova tuttora ricoverato con riserva sulla vita.

I motivi ad origine della lite sono da ricercare nei prolungati dissidi privati tra le famiglie, scaturiti a seguito della rottura della relazione tra A.A. e la figlia dell’aggressore, e riacutizzate proprio in prossimità della festa di Natale.

Immediatamente i Carabinieri hanno avviato le indagini riscontrando quando di veritiero, alle dichiarazioni rese da Calì.

Sul luogo teatro dei fatti sono intervenuti i Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche che hanno eseguito i rilievi tecnici di competenza. Mentre, l’arma del delitto un coltello a serramanico, non è stata possibile recuperarla poiché Calì se ne sarebbe disfatto, senza fornire collaborazione alle indagini.

Nella stessa serata, dopo le formalità di rito, Calì su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, è stato associato presso la casa circondariale Cavallacci di Termini Imerese in attesa di essere interrogato.

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: carabinieri - bagheria - accoltella - genero - suocoer - corso butera - piazza matrice - arrestato - salvatore calì

Notizie correlate:
- 27/12/2014  Palermo, rapina in un'abitazione a Borgo Nuovo, arrestati due fratelli
- 14/12/2014  Monreale, due ai domiciliari per truffa; in carcere un uomo per rapina
- 13/12/2014  Balestrate, avevano rubato 10 mila euro ad una commerciante, arrestati dai carabinieri
- 13/12/2014  Giardinello, contatore "taroccato" nel suo negozio, arrestato un commerciante
- 07/12/2014  Palermo e Termini Imerese, controlli del territorio, 5 arresti

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2018 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web