Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

10/05/2015 Altofonte

Cronaca

Altofonte, coltiva marijuana in casa: arrestato un giovane dello "Zen"

Altofonte, coltiva marijuana in casa: arrestato un giovane dello "Zen" Stampa

La scoperta dei militari dell'arma

I carabinieri di Altofonte hanno arrestato M.N., ventiseienne residente nel quartiere Zen di Palermo, disoccupato già noto alle forze dell'ordine.

L'uomo, presso un'abitazione presa in affitto da circa tre mesi ad Altofonte, aveva realizzato un impianto per la produzione e la lavorazione di cannabis indica (marijuana), dove per permetterne il funzionamento, che prevedeva un assorbimento di energia elettrica pari a circa 8.000 watt si era allacciato alla rete elettrica dell'Enel, utilizzando cavi di media tensione rubati alla società elettrica. Oltre al cavo utilizzato per l'impianto è stata trovata nella sua disponibilità anche una matassa di cavo Enel di provenienza furtiva, di circa 100 metri.

L’impianto, del valore di circa 6 mila euro, era composto da 17 lampade al vapore di sodio, condizionatori d'aria ed impianti per il riciclo dell'aria con filtri. I militari hanno trovato nell’abitazione 40 vasi con piante di cannabis di circa  100 centimetri l’una, in varie fasi di crescita e maturazione, e 19 piante in essicazione.

I militari dell’Arma di Altofonte sono arrivati all'individuazione dell'abitazione, in quanto quando le pompe di areazione erano in funzione l'acre odore della cannabis si diffondeva lungo tutta la strada e veniva percepita anche semplicemente transitando dalla zona. Una volta individuata l'abitazione, i militari hanno effettuato diversi servizi di appostamento nella zona sino al momento in cui M.N. è stato sorpreso mentre faceva ingresso nella casa. Per M.N., sono scattati gli arresti con l'accusa di coltivazione di stupefacenti, furto aggravato di energia elettrica e ricettazione di cavo Enel.

Il pubblico ministero, prontamente informato, ha disposto per il ragazzo il regime degli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo. Il giudice ha convalidato l’arresto ed a seguito del patteggiamento l'arrestato è stato condannato a 18 mesi di reclusione (pena sospesa), 6 mila euro di multa e tre mesi di attività lavorativa gratuita presso il centro “Padre Nostro” di Palermo.

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: altofonte - carabinieri - arresto - piantagione - marijuana - zen - furto - energia - enel -

Notizie correlate:
- 22/04/2015  Altofonte, le olimpiadi di Rio 2016 l'obiettivo del fondista Yuri Floriani
- 13/04/2015  Nuovo incidente sulla Palermo-Sciacca: due i feriti
- 11/04/2015  Altofonte batte Licata e conquista le finali regionali di volley
- 10/04/2015  Riapre l'Intercomunale 18 che collega Altofonte con Piana degli Albanesi
- 08/04/2015  Ad Altofonte arriva la prima edizione della "Festa di primavera"

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2018 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web