Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

18/12/2015 Palermo

Palermo

A Palermo continuano gli sforamenti dei livelli d’inquinamento

A Palermo continuano gli sforamenti dei livelli d’inquinamento Stampa

L'allarme di Legambiente

Legambiente condivide tutte quelle misure che puntano alla riduzione della circolazione di mezzi privati su gomma, fattori principali d’inquinamento atmosferico in una città come Palermo, ma ancora nulla è stato fatto per i continui e ripetuti sforamenti dei livelli di PM 10.

“E' necessario che Palermo introduca subito la Ztl e scommetta su un centro storico libero dalle auto. Per fare ciò serve un ordinanza per sbloccare la situazione”. A dirlo Edoardo Zanchini, vice presidente nazionale di Legambiente, e Gianfranco Zanna, presidente regionale di Legambiente Sicilia.

“Sulla salute delle persone - continuano - non sono ammissibili giochi politici o scambi. A Palermo si deve ridurre il traffico automobilistico per gli effetti sulla salute e sul clima, e la strada da perseguire è quella nota e di successo ovunque applicata: rafforzamento del trasporto pubblico, pedonalizzazioni, zone a traffico limitato. La discussione attualmente in corso sulla ZTL e le risorse da reperire per la rete tramviaria deve portare a una soluzione soprattutto nell'interesse dei cittadini e dell'ambiente e deve dare una risposta che sia più che chiara. Per noi la soluzione più trasparente è quella di introdurre subito la Ztl e prevedere, per un periodo limitato, una tassa di ingresso legata all'inquinamento delle auto per poi consentire l'accesso ai soli residenti‎, perchè in parallelo è migliorata la viabilità attraverso il tram e si sono allargate le aree pedonali. La salute di noi cittadini - hanno aggiunto - deve essere sempre la priorità in tutte le decisioni".

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: palermo - allarme - inquinamento - legambiente - dichiarazione - edoardo zanchini - gianfranco zanna - sicilia - tram -

Notizie correlate:
- 18/12/2015  Il nuovo comandante "Culqualber" dei Carabinieri Silvio Ghiselli in visita a Palermo
- 18/12/2015  La Regione premia sei poliziotti con la Medaglia d'Oro, due sono dell'Anps di Monreale
- 18/12/2015  La palermitana Sara Renda incoronata Etoile de l'Opèra di Bordeaux
- 18/12/2015  Palermo, nuova segreteria provinciale del Pd, fuori l'ala di Cracolici dentro quella di Ferrandelli
- 18/12/2015  Palermo, il gruppo Trinacria Bedda in scena per beneficenza

Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2018 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web