Dal tuo Comune Monreale Palermo Alcamo Altofonte Bagheria Balestrate Belmonte Mezzagno Borgetto Camporeale Carini Casteldaccia Castellammare Castelluzzo Cefalù Cinisi Corleone Partinico Piana degli Albanesi San Cipirello San Giuseppe Jato San Vito Lo Capo Santa Cristina Gela Termini Imerese Terrasini Trabia
Facebook Page Twitter Google Plus YouTube Rss

Home Cronaca Politica Sport Eventi Palermo Regione Italia Mondo

Spazio Vitale
 
 

19/12/2013 Altofonte

Regione

È di Altofonte l´avvocato più bravo di Palermo

È di Altofonte l´avvocato più bravo di Palermo Stampa

Assegnata a Francesca Ciaccio l´onorificenza "Toga d´oro" dal consiglio dell´ordine degli avvocati di Palermo

Si chiama Francesca Ciaccio, è di Altofonte  ed è l’avvocato più bravo di Palermo. L’onorificenza, la “Toga d’oro” gli è stata consegnata dal consiglio dell’ordine degli avvocati di Palermo venerdì scorso nell’aula magna della corte di appello.

Avvocato, soddisfatta della onorificenza che ha ricevuto?

“Molto. L’onorificenza viene consegnata a chi si classifica primo nell’esame di abilitazione per diventare avvocato. Io ho ottenuto 435 punti, risultando la prima in assoluto”.

Quando ha cominciato a credere di poter ottenere la Toga d’oro?

“Subito dopo gli scritti. L’esame di abilitazione per la nostra professione è molto complicato e dura un anno. Ho fatto gli scritti a dicembre 2010. A giugno ho ricevuto i risultati, conquistando 45 punti in ognuna delle tre prove scritte. È stato allora che ho pensato seriamente di poter ambire al premio. A settembre sono cominciati gli orali. Io li ho fatti a novembre, raggiungendo appunto il punteggio di 435 punti e guadagnandomi la “Toga d’oro”.

Come si sente adesso?

“Devo dire che la Toga d’Oro mi ha dato molta notorietà. Mi fa sorridere quando i miei colleghi avvocati mi riconoscono in Tribunale. Ma dal punto di vista lavorativo non è cambiato nulla. Lavoro sempre con la stessa passione”.

Ecco, dice passione. Ce ne vuole per fare questo mestiere?

“Si, e tanta. Gli studi sono complessi, la pratica è lunga. Io sono stata fortunata ad avere un vero maestro com’è stato e com'è l’avvocato Roberto Macaluso con cui collaboro. Ed adesso anche con lo studio di Toni Palazzotto, che mi stanno dando la possibilità di poter partecipare a cause penali molto complicate, ma molto istruttive per la mia professione”.

Eppure in famiglia nessuno le ha trasmesso la passione per le aule dei tribunali?

“No. Mia madre era insegnante, mio padre impiegato. Ho fatto tutto da sola”.

Quali sono i suoi progetti per il futuro?

“Continuare negli studi di Macaluso e Palazzoto sicuramente. Poi mi piacerebbe aprire uno studio tutto mio ad Altofonte, il mio paese. Per ricevere le tante persone che mi chiedono consulenza”.

(Nella foto, l'avvocato Ciaccio con il suo "maestro" Roberto Macaluso)

La Redazione

© Riproduzione riservata

Tags: francesca ciaccio - avvocato - toga d´oro - onorificenza - consegna - consiglio dell´ordine degli avvocati - palermo

Gallery


Ottica Nuova Visione Monreale
COMMENTI




















Testata Giornalistica Registrata - Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013
Direttore Responsabile Giorgio Vaiana - Condirettore Responsabile Michele Ferraro

Versione Mobile - Disclaimer - Pubblicità - Privacy - Scriveteci
© 2019 - Migi Press Snc - vincenzoganci.com - Codice Sorgente di Fp Web